CHE COS' HAI IN DISPENSA?

Aceto Balsamico Acqua di Fiori D' Arancio Alloro Ananas Arance Arrosto di Tacchino Asparagi Besciamella Birra Broccoli Cacao Amaro Caciocavallo Caciotta Caffè Calamari Canditi Cannella Capperi Carciofi Carote Carote Nere Carpaccio di Manzo Castagne Cavolfiore Cavolo Cappuccio Cavolo Nero Ceci Chorizo Cioccolato Fondente Cipolle Cipollotti Clementine Colla di Pesce Coloranti Alimentari Cotechino Cous Cous Cozze Curry Erba Cipollina Estratto di Carne Fagioli Fagiolini Farina di Ceci Farina di Nocciole Farina Integrale Filetto di Maiale Fontal Fontina d' Aosta Formaggino Fragole Funghi Champignon Gallinella di Mare Gamberetti Gamberoni Glassa di Aceto Balsamico Gorgonzola Grana Padano Grano Cotto Insalata Kiwi Latte Lenticchie Lievito di Birra Lievito Vanigliato per Dolci Limone Lonza di Maiale Mais Mandorle Marron Glacé Mascarpone Melanzane Mele Melograno Melone Menta Miele Mozzarella Noce Moscata Noci Olive Orata Pandoro Panna Panna da Cucina Panna da Montare Paprika Parmigiano Reggiano Passata di Pomodoro Pasta Pasta Fresca Pasta Frolla Pasta Sfoglia Patate Pecorino Pepe Rosa Peperoncino Peperoni Pesce Persico Petto di Pollo Philadelphia Philadelphia Milka Piselli Pistacchi Platessa Pollo Pomodori Porri Preparato per Gelatina Dolce Prodotti per Pasticceria Prosciutto Cotto Rhum Ricotta Riso Robiola Salmone Salmone Affumicato Salsa di Soia Salsa Tonnata Salsiccia Salvia Scamone Scampi Sedano Semi di Sesamo Sfoglia per Lasagne Sottilette Spinaci Spumante Spuntì Surimi Tonno in Scatola Topping al Cioccolato Triglie Uova Vaniglia Vermouth Verza Verzini Vodka Yogurt Zafferano Zenzero Zucchero a Velo Zucchero di Canna Zucchine Zucchine Tonde

Cerca in questo Blog

martedì 4 ottobre 2011

MERINGA ALL' ITALIANA


Questo post apre ufficialmente la sezione "Scuola di Pasticceria". Era da tempo che ques' idea si era insinuata nella mia testa: che bello avere  disposizione tutte le ricette delle basi più comuni, e poterle mettere insieme come e quando ci va!

Solo che io potevo mai iniziare con una cosa normale tipo  pan di spagna o crema pasticcera? No, quindi oggi si parte con la sopravvalutata meringa. Sopravvalutata non perchè non sia buona, tutt' altro, ma perchè è credenza comune che non sia semplice da fare. Non è vero! Richiede solo una cottura, o meglio un' asciugatura, molto lunga.


INGREDIENTI:
200 gr. di albumi (circa 6-7)
350 gr. di zucchero
1 cucchiaino di succo di limone
1 pizzico di sale

Montate gli albumi per 5 minuti con un pizzico di sale.

Unite il succo di limone e montate per altri 5 minuti.

Continuate a montare, aggiungendo lo zucchero poco per volta, per almeno altri 10 minuti.

Trasferite il composto in una sac à poche e formate le meringhe su una teglia rivestita di carta da forno.

Fate asciugare in forno a 70°. Il tempo può variare dalle 2 alle 4 ore in base alle dimensioni delle vostre meringhe: vi accorgerete che sono pronte quando il fondo non sarà più morbido al tatto.

7 commenti:

  1. Buona iniziativa !!! Mi piace l'idea . .sai io ormai quando mi serve una ricetta che non ricordo a memoria sbircio nel mio stesso blog .. è utile anche a me perciò scrivere tutto , ma proprio tutto !!! Ti sono venute molto molto carine .Baciuzzi

    RispondiElimina
  2. Ciao complimenti per il blog e per le tante ricette carine......Se ti va passa per il mio blog..mi farebbe piacere http://ricette-di-cucina-di-laura.blogspot.com/

    RispondiElimina
  3. *HOUSE Per me lo stesso! In effetti il mio blog è nato prima di tutto per me, per essere il mio ricettario-diario. Anche se mi sta dando un sacco di altre cose belle, come la vostra conoscenza! ;)

    RispondiElimina
  4. Brava, ti è venuta una bella idea! Le meringhe sono venute una meraviglia! Ciao

    RispondiElimina
  5. *LAURA Ti ringrazio... sono passata da te! Complimenti!

    *LA CUCINA DI MOLLY Se sono una meraviglia queste, dovresti vedere la meringata che hanno decorato! Ma quella la posterò più avanti. Ciao carissima! :)

    RispondiElimina
  6. ecco perchè non mi sono mai "riuscite", le ho sempre cotto a temperatura più alta e per molto meno tempo, ahi ahi ahi, però quattro ore...vola in alto la bolletta...
    tanti saluti e grazie per le visite ;-)

    RispondiElimina
  7. *SUPER C Se vuoi risparmiare sulla bolletta puoi sfruttare il forno caldo dopo aver cucinato altre pietanze: le metti nel forno spento e le lasci li tutta la notte. Il mattino dopo, se il fondo è ancora morbido, accendi ancora un po', altrimenti sono perfette.

    RispondiElimina

Ti ringrazio fin da ora per i tuoi commenti! Mi scuso se, per ragioni di tempo, non riuscirò a rispondere a tutti: se hai domande specifiche da pormi, clicca su "SCRIVIMI".